Thinkingram: Come lavoriamo.

1.25 minuti di lettura & gioco

Cosa vuol dire per noi strategia, design e consulenze integrate?
Perchè siamo un gruppo multidisciplinare e che vantaggi comporta?

Adim Case Study

Definiamo il nostro approccio strategico perché, ponendoci al fianco del management, proponiamo nuove direzioni. Percorribili e misurabili. Per raggiungere risultati anche in territori difficili da attraversare. Alimentando transfer tecnologici, portando know how, formando le persone. Ascoltiamo, indaghiamo, intervistiamo, analizziamo.

Nuove direzioni.
Percorribili e
misurabili.

Lavorare a cavallo tra strategia, marketing, prodotto e produzione ci ha permesso di riconoscere evidenze simili nei pattern di metodi provenienti da diverse discipline, come il metodo lean, il design thinking, il design sprint e la mappatura delle competenze distintive. Sono strumenti diversi che si integrano lungo la vita del progetto, soprattutto di fronte a problematiche complesse che necessitano di continui allineamenti e verifiche.

Utilizzando la metodologia del Design Thinking, portiamo innovazione nelle aziende promuovendo un cambiamento collettivo di approccio che permette il nascere di idee che funzionano. Cosa vuol dire? Aiutiamo a spostare la lente di ingrandimento sul problema “giusto”. Il concetto è semplice. Si studiano e analizzano i problemi per intervenire sui processi che li influenzano, rimuovendo gli ostacoli e individuando nuove opportunità di miglioramento.

Competenze ed esperienze
diverse che contribuiscono
ad una visione più amplia.

Il Design Thinking è applicabile in qualsiasi ambito. Ovunque si abbia la necessità di esplorare soluzioni diverse da quelle già conosciute e applicate, l’importante è che sia ben chiaro il problema chiave da risolvere. Una volta individuato il problema “giusto”, mettiamo in atto un mix di tecniche scientifiche in combinazione con metodi creativi, la scelta avviene in base alla tipologia di progetto e di attori in ballo.

Abbiamo chiamato questo approccio modulare “Thinkingram”, dall’unione del “Design thinking” al gioco del “Tagram” dove ogni pezzo rappresenta un modulo del processo e i diversi moduli possono dare forma a figure diverse.

Visione ed esecusione

Le 7 fasi che abbiamo indentificato (Empatia, Definizione, Pianificazione, Ideazione, Prototipizzazione Test, Implementazione) ci aiutano a descrivere ed organizzare il processo aziendale completo dall’inizio della ricerca all’implementazione di marketing in una unica storyline che integra strategia, marketing e design.

Il “Thinkingram” è la nostra possibile risposta all’esigenza emergente di integrare metodi qualitativi e quantitativi; visione ed esecuzione; design thinking, strategia, e marketing con le metodologie di efficenza aziendale; in un unico framework.
La modularità di questo approccio valorizza le singole fasi senza perdere smarrire la visione di insieme. E’ un vantaggio nei progetti complessi in cui soggetti e competenze diversi sono chiamati a collaborare.

L’analisi metodologica qui descrittà è un case study selezionato dall’ Academy for Design Innovation Management in occasione della World Biennal Conference 2019 tenuta a Londra presso la Longhborough University

Come nel gioco del tagram.
A noi piace chiamarlo Thin_kin_gram.
Giochiamo insieme?

Clicca i Blocchi & Gioca!